Milan – Il resto del calcio https://www.restodelcalcio.com Notizie calcio italiano dalla Serie A alla Terza Categoria Mon, 21 Sep 2020 21:01:40 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=5.5.1 https://www.restodelcalcio.com/wp-content/uploads/2020/08/cropped-rdc-512-32x32.png Milan – Il resto del calcio https://www.restodelcalcio.com 32 32 Milan-Bologna 2-0, una doppietta dell’eterno Ibrahimovic lancia il diavolo. Felsinei chiudono in 10 https://www.restodelcalcio.com/milan-bologna-ibrahimovic/ https://www.restodelcalcio.com/milan-bologna-ibrahimovic/#respond Mon, 21 Sep 2020 20:43:03 +0000 https://www.restodelcalcio.com/?p=54631 MILANO. Monday night allo stadio San Siro, il Milan di Pioli dopo l’esordio positivo in Europa accoglie tra le mura amiche il Bologna di Mihajlovic. Partita ben giocata dai rossoneri, che concedono poco o nulla agli avversari per 80′ e siglano due gol con un immenso Ibrahimovic, il cui rendimento ormai non fa quasi più […]

The post Milan-Bologna 2-0, una doppietta dell’eterno Ibrahimovic lancia il diavolo. Felsinei chiudono in 10 appeared first on Il resto del calcio.

]]>
MILANO. Monday night allo stadio San Siro, il Milan di Pioli dopo l’esordio positivo in Europa accoglie tra le mura amiche il Bologna di Mihajlovic. Partita ben giocata dai rossoneri, che concedono poco o nulla agli avversari per 80′ e siglano due gol con un immenso Ibrahimovic, il cui rendimento ormai non fa quasi più notizia.

AVVIO ROSSOBLU’ POI SOLO MILAN

Buona gestione del pallone da parte del Bologna nei primi minuti, gli ospiti al 2′ sfiorano il vantaggio con Soriano, bravo a sfruttare un errore di Bennacer ma poco fortunato con una conclusione che sibila accanto al palo della porta difesa da Donnarumma. Col passare dei minuti cresce il diavolo, insidioso con Calhanoglu e Rebic, si salvano come possono i difensori rossoblù. Al 12′ grandissima giocata di Ibra che si porta avanti il pallone con un tocco delizioso e scaglia un fendente, deviato da Tomiyasu, fuori misura per una questione di centimetri. Passano appena 60” e ci riprovano i padroni di casa, stavolta è Calhanoglu a sfiora il gol. La replica del Bologna arriva al 22′ con un tiro potente di Dominguez, attento Donnarumma che para in due tempi. Doppia chance per il diavolo nel giro di pochi minuti: prima Gabbia manda a lato da pochi passi su cross di Rebic, poi Bennacer su cross di Ibra non sfrutta una respinta incerta di Skorupski e fallisce una clamorosa palla gol. Il meritato vantaggio del Milan si materializza al 35′: cross perfetto di Theo e colpo di testa di Ibra, lo svedese sovrasta Danilo e batte il portiere dei felsinei. Il numero undici rossonero pochi istanti più tardi sfiora il bis, anticipato all’ultimo istante dalla difesa del Bologna. Il primo tempo si chiude dunque col minimo vantaggio per i ragazzi di Pioli, che rischiano pochissimo ma difettano in precisione negli ultimi sedici metri.

BIS IBRA, CHE POI SBAGLIA…

Non cambia il copione nella ripresa, subito rossoneri all’attacco, al 47′ Ibra di potenza impegna Skorupski, l’azione nasce da un bel contropiede condotto da Saelemaekers. Passano pochi minuti e Bennacer guadagna un ottimo calcio di punizione dal limite, poi trasformato dal VAR in rigore. Dagli undici metri Ibra fa doppietta e mette al sicuro il risultato. Prova a scuotersi il Bologna, tentativi di Soriano e Orsolini senza fortuna, poi al 54′ Kessie in equilibrio precario prova a sorprendere il portiere avversario, decisivo Tomiyasu in anticipo. Nonostante i due gol già realizzati, Ibrahimovic va a caccia del tris. Bomba dal limite dello svedese smorzata coi pugni da Skorupski, che poi para in due tempi. Partita comunque viva nonostante il punteggio favorevole al Milan, che al 64′ fallisce una clamorosa opportunità col proprio scatenato numero undici: Calhanoglu serve lo svedese che, dribblato il portiere, calcia sorprendentemente a lato. Tra gli ospiti Barrow l’ultimo a mollare, ma ogni tentativo del giovane attaccante rossoblù è arginato dall’attenta difesa rossonera.

MILAN VICINO AL TRIS, BOLOGNA IN 10

Girandola di cambi, poi al 73′ rischiano i felsinei, Ibra salta Danilo con una bella giocata e si lancia in campo aperto, decisivo il fallo di Tomiyasu che evita il peggio. Schiacciato nella propria metà campo il Bologna, che al 76′ rischia di subire il tris ma Skorupski con una gran parata in tuffo si oppone alla rasoiata mancina di Theo. Replica pochi minuti più tardi il collega avversario, con un bel riflesso su tentativo rasoterra di Skov Olsen. Bologna all’attacco nel finale, in una gara complessivamente deludente in attacco per gli uomini di Mihajlovic. All’84’ tentativo di Sansone, tiro potente dell’esterno rossoblù ma ancora una volta Donnarumma dice no. 180” e il diavolo ringrazia il palo, sugli sviluppi di un calcio piazzato il neo entrato Santander centra il legno, poi nell’azione seguente il doppio giallo a Dijks chiude di fatto la partita. Il difensore rossoblù trattiene vistosamente Saelemaekers e finisce anzitempo sotto la doccia. Allo scadere il migliore in campo del Bologna, Tomiyasu, tenta la deviazione sottomisura ma trova ancora una volta i guanti del numero uno rossonero. E’ l’ultimo brivido di una partita che consegna i primi tre punti in campionato al Milan, decisivo

The post Milan-Bologna 2-0, una doppietta dell’eterno Ibrahimovic lancia il diavolo. Felsinei chiudono in 10 appeared first on Il resto del calcio.

]]>
https://www.restodelcalcio.com/milan-bologna-ibrahimovic/feed/ 0
Shamrock-Milan 0-2, il diavolo riparte da Zlatan e Hakan. Donnarumma reattivo nel 1° tempo https://www.restodelcalcio.com/shamrock-milan-0-2/ https://www.restodelcalcio.com/shamrock-milan-0-2/#respond Thu, 17 Sep 2020 19:50:24 +0000 https://www.restodelcalcio.com/?p=54450 DUBLINO (IRL). Riparte dal Tallaght Stadium il Milan, per i rossoneri il primo avversario ufficiale è lo Shamrock Rovers. L’obiettivo è battere gli irlandesi per arrivare almeno alla fase a gironi della Uefa Europa League, per la quale servono altri due turni, che vale circa 15 milioni. La sfida si è conclusa con la vittoria […]

The post Shamrock-Milan 0-2, il diavolo riparte da Zlatan e Hakan. Donnarumma reattivo nel 1° tempo appeared first on Il resto del calcio.

]]>
DUBLINO (IRL). Riparte dal Tallaght Stadium il Milan, per i rossoneri il primo avversario ufficiale è lo Shamrock Rovers. L’obiettivo è battere gli irlandesi per arrivare almeno alla fase a gironi della Uefa Europa League, per la quale servono altri due turni, che vale circa 15 milioni. La sfida si è conclusa con la vittoria esterna del diavolo grazie alle reti di Ibrahimovic e Calhanoglu, nel turno successivo ad attendere gli uomini di Pioli il Bodo Glimt che nel pomeriggio ha sconfitto tre a uno lo Zalgiris.

SI RIPARTE DA IBRA GOL

Primi minuti favorevoli agli ospiti, buona circolazione del pallone ma pochissime opportunità per far male. Al 10′ sugli sviluppi di un calcio piazzato colpo di testa di Ibra, palla lontana dal bersaglio. Rispondono prontamente i padroni di casa, al 13′ Greene si libera in area e col sinistro da posizione defilata impegna Donnarumma, reattivo il numero uno del Milan nell’occasione. Partita vivace, capovolgimento di fronte 120” più tardi con Saelemaekers che sfrutta un errore della difesa irlandese e serve prontamente Theo, il terzino da buona posizione centra O’Brien. Il vantaggio dei rossoneri si materializza al 25′ sull’asse Calhanoglu-Ibrahimovic, assist perfetto del turco e destro angolino basso dello svedese. Passano appena 60” e Castillejo sfiora il bis per gli ospiti: assist di Ibra e tiro di prima intenzione dello spagnolo che batte Mannus, sulla linea di porta decisivo McEneff che nega il due a zero al diavolo. Botta e risposta tra le due squadre: prima si ripete il duello tra Greene e Donnarumma, l’attaccante degli irlandesi da posizione complicata calcia sul numero uno avversario; risponde Theo con un tiro a colpo sicuro deviato da O’Brien in calcio d’angolo. Nel finale di frazione il Milan si riversa nella metà campo dello Shamrock, tentativi di Calhanoglu e Ibra fuori misura, poi al 44′ colpo di testa debole di O’Neill bloccato dal portiere rossonero.

IL BIS DEL DIEZ

La ripresa si apre col pressing offensivo del Milan, gli uomini di Pioli vogliono chiudere il discorso qualificazione. Al 53′ grande giocata di Calhanoglu, tiro insidioso che si infrange sulla traversa, poi dal calcio d’angolo seguente Ibra da ottima posizione colpisce O’Neill. Faticano ad arginare le scorribande dei rossoneri i padroni di casa, al 60′ da posizione defilata su calcio piazzato Calhanoglu impegna Mannus, al centrocampista turco manca solo il gol in una gara giocata su ottimi livelli. Pochi minuti più tardi ancora pericoloso il Milan: assist di Castillejo per Saelemaekers che all’interno dell’area di rigore calcia debolmente. Il gol è nell’aria, al 66′ Kessie entra in area e pesca Saelemaekers che appoggia per Calhanoglu, il dieci rossonero con un bellissimo tiro di destro non lascia scampo a Mannus. Prova a reagire lo Shamrock, Greene col sinistro impegna Donnarumma. Nel finale tentativo di Calabria e poco altro, la sfida si chiude dunque sul due a zero che garantisce il passaggio del turno meritato agli uomini di Pioli.

The post Shamrock-Milan 0-2, il diavolo riparte da Zlatan e Hakan. Donnarumma reattivo nel 1° tempo appeared first on Il resto del calcio.

]]>
https://www.restodelcalcio.com/shamrock-milan-0-2/feed/ 0
Ibra show: “Riscaldamento finito, riportiamo il Milan dove merita. Tifosi? Facciamo saltare San Siro” https://www.restodelcalcio.com/ibrahimovic-rinnovo-milan/ https://www.restodelcalcio.com/ibrahimovic-rinnovo-milan/#respond Sat, 29 Aug 2020 22:08:59 +0000 https://www.restodelcalcio.com/?p=53771 MILANO. Appena atterrato da Stoccolma, Zlatan Ibrahimovic interviene in diretta facebook sul profilo dell’AC Milan. Grande soddisfazione, orgoglio e il solito “vecchio” Ibra che carica subito l’ambiente con poche ma incisive parole. PAROLA DI ZLATAN “Sono molto, molto, felice! Finalmente è tutto apposto, finalmente torno dove mi sento a casa ma adesso bisogna lavorare. Riscaldamento […]

The post Ibra show: “Riscaldamento finito, riportiamo il Milan dove merita. Tifosi? Facciamo saltare San Siro” appeared first on Il resto del calcio.

]]>
MILANO. Appena atterrato da Stoccolma, Zlatan Ibrahimovic interviene in diretta facebook sul profilo dell’AC Milan. Grande soddisfazione, orgoglio e il solito “vecchio” Ibra che carica subito l’ambiente con poche ma incisive parole.

PAROLA DI ZLATAN

“Sono molto, molto, felice! Finalmente è tutto apposto, finalmente torno dove mi sento a casa ma adesso bisogna lavorare. Riscaldamento finito? Si, adesso iniziamo a lavorare per portare più risultati. Grandi aspettative su di me? Bisogna lavorare e continuare a far bene, come ho detto sempre: non sono qua per essere una mascotte, ma per portare risultati e aiutare squadra, mister, e club a tornare dove il Milan deve stare. Negli ultimi sei mesi abbiamo fatto grandi cose, ma non abbiamo vinto niente, quest’anno ho la possibilità di partire dall’inizio e bisogna continare come abbiamo fatto finora, lavorando duro e facendo sacrifici per raggiungere i nostri obiettivi. Mi sento in forma, sto bene, faccio un grande saluto ai tifosi, spero che possano tornare più veloce possibile allo stadio per aiutare la squadra che ha bisogno di loro. Facciamo saltare insieme San Siro, Forza Milan Sempre!”. Il ritorno dello svedese era già previsto, dopo l’intesa raggiunta nei giorni scorsi per trattenerlo in rossonero per un’altra stagione a fronte di un corrispettivo di 7 milioni di Euro netti, che grazie ai benefici fiscali italiani diventeranno 10.5 per la proprietà del Milan.

The post Ibra show: “Riscaldamento finito, riportiamo il Milan dove merita. Tifosi? Facciamo saltare San Siro” appeared first on Il resto del calcio.

]]>
https://www.restodelcalcio.com/ibrahimovic-rinnovo-milan/feed/ 0
Mancato rispetto delle norme Anti-Covid, la Procura Federale sanziona Milan, Lazio e Parma https://www.restodelcalcio.com/serie-a-multe-inosservanza-norme-anti-covid/ https://www.restodelcalcio.com/serie-a-multe-inosservanza-norme-anti-covid/#respond Thu, 27 Aug 2020 17:44:00 +0000 https://www.restodelcalcio.com/?p=53784 ROMA. Nella giornata di ieri la Procura Federale ha emesso il suo verdetto, concluse dunque le indagini per i procedimenti adottati nei confronti di diversi dirigenti di Serie A: dirigente accompagnatore dell’AC Milan, Andrea Romeo, dirigente dell’area tecnica dei rossoneri Paolo Maldini, direttore sportivo del Parma Daniele Faggiano e dirigente accompagnatore della Lazio, Maurizio Manzini. […]

The post Mancato rispetto delle norme Anti-Covid, la Procura Federale sanziona Milan, Lazio e Parma appeared first on Il resto del calcio.

]]>
ROMA. Nella giornata di ieri la Procura Federale ha emesso il suo verdetto, concluse dunque le indagini per i procedimenti adottati nei confronti di diversi dirigenti di Serie A: dirigente accompagnatore dell’AC Milan, Andrea Romeo, dirigente dell’area tecnica dei rossoneri Paolo Maldini, direttore sportivo del Parma Daniele Faggiano e dirigente accompagnatore della Lazio, Maurizio Manzini.

MULTA E MOTIVAZIONE

Multa di 9 mila Euro per i due dirigenti e 3 mila Euro alla società per responsabilità oggettiva. Motivo? Mancata osservanza dei Protocolli Sanitari finalizzati al contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. I due dirigenti infatti sono entrati nello spogliatoio arbitri, in occasione della gara contro la Lazio del 4 luglio, quando tale azione non era consentita dal regolamento e tra l’altro interloquivano col direttore di gara senza la mascherina obbligatoria.

IL DISPOSITIVO ROSSONERO

ANDREA ROMEO, Dirigente Accompagnatore dell’A.C. Milan S.p.A., in violazione dell’art. 4, comma 1, del Codice di Giustizia Sportiva e di quanto previsto dal C.U. n. 210/A FIGC dell’8 giugno 2020 in caso di “Mancata osservanza dei Protocolli Sanitari”, per essere entrato nello spogliatoio Arbitri, in occasione della gara Lazio – Milan del 4 luglio 2020, pur essendo l’ingresso consentito, dopo la sanificazione, solo agli arbitri designati alla gara e vietato “a qualunque altro tesserato, tecnico o operatore” (cfr. “Indicazioni generali per la pianificazione, organizzazione e gestione delle gare di calcio professionistico in modalità “a porte chiuse”, finalizzate al contenimento dell’emergenza epidemiologia da COVID-19”,), e per non aver indossato, durante il colloquio con l’arbitro dell’incontro in esame, la mascherina (DPI), con ciò mettendo a rischio la salute dell’arbitro e dei suoi assistenti;

PAOLO MALDINI, Dirigente area tecnica dell’A.C. Milan S.p.A., in violazione dell’art. 4, comma 1, del Codice di Giustizia Sportiva e di quanto previsto dal C.U. n. 210/A FIGC dell’8 giugno 2020 in caso di “Mancata osservanza dei Protocolli Sanitari”, per essere entrato nello spogliatoio Arbitri, in occasione della gara Lazio – Milan del 4 luglio 2020, pur essendo l’ingresso consentito, dopo la sanificazione, solo agli arbitri designati alla gara e vietato “a qualunque altro tesserato, tecnico o operatore” (cfr. “Indicazioni generali per la pianificazione, organizzazione e gestione delle gare di calcio professionistico in modalità “a porte chiuse”, finalizzate al contenimento dell’emergenza epidemiologia da COVID-19”), e per non aver indossato, durante il colloquio con l’arbitro dell’incontro in esame, la mascherina (DPI), con ciò mettendo a rischio la salute dell’arbitro e dei suoi assistenti;

A.C. MILAN S.p.A., per responsabilità oggettiva, ai sensi dell’articolo 6, comma 2, del Codice di Giustizia Sportiva, in quanto società alla quale appartenevano i soggetti avvisati al momento della commissione dei fatti e, per responsabilità propria, in violazione degli obblighi posti in essere dal C.U. 210/A FIGC dell’8 giugno 2020, di osservanza dei Protocolli Sanitari finalizzati al contenimento dell’emergenza epidemiologica da COVID – 19, emanati dalla FIGC e validati dalle Autorità sanitarie e governative competenti;

– vista la richiesta di applicazione della sanzione ex art. 126 del Codice di Giustizia Sportiva, formulata dai Sig.ri Andrea ROMEO, Paolo MALDINI e Ivan GAZIDIS, in qualità di Amministratore Delegato, per conto della società A.C. MILAN S.p.A.;
– vista l’informazione trasmessa alla Procura Generale dello Sport;
– vista la prestazione del consenso da parte della Procura Federale;
– rilevato che il Presidente Federale non ha formulato osservazioni in ordine all’accordo raggiunto dalle parti relativo all’applicazione della sanzione dell’ammenda di € 9000,00 (novemila/00) per il Sig. Andrea ROMEO, dell’ammenda di € 9000,00 (novemila/00) per il Sig. Paolo MALDINI e di € 3000,00 (tremila/00) di ammenda per la società A.C. MILAN S.p.A.; si rende noto l’accordo come sopra menzionato.

IL DISPOSITIVO GIALLOBLE’

DANIELE FAGGIANO, Direttore Sportivo della Società PARMA CALCIO 1913 S.r.l., in violazione dell’art. 4, comma 1, del Codice di Giustizia Sportiva e di quanto previsto dal C.U. n. 210/A FIGC dell’8 giugno 2020 in caso di “Mancata osservanza dei Protocolli Sanitari”, per essere entrato nello spogliatoio Arbitri, al termine della gara Hellas Verona – Parma del 1 luglio 2020, pur essendo l’ingresso consentito, dopo la sanificazione, solo agli arbitri designati alla gara e vietato “a qualunque altro tesserato, tecnico o operatore”, e per non aver indossato, durante il colloquio con l’arbitro dell’incontro in esame, la mascherina (DPI), come previsto per il Personale extra Gruppo Squadra Partita, con ciò mettendo a rischio la salute dell’arbitro e dei suoi assistenti;

PARMA CALCIO 1913 S.r.l., per responsabilità oggettiva, ai sensi dell’art. 6, comma 2 del Codice di Giustizia Sportiva, in quanto società alla quale apparteneva il soggetto avvisato al momento della commissione dei fatti;

– vista la richiesta di applicazione della sanzione ex art. 126 del Codice di Giustizia Sportiva, formulata dal Sig. Luca CARRA, nella qualità di legale rappresentante, per conto della società PARMA CALCIO 1913 S.r.l. e dal Sig. Daniele FAGGIANO;
– vista l’informazione trasmessa alla Procura Generale dello Sport;
– vista la prestazione del consenso da parte della Procura Federale;
– rilevato che il Presidente Federale non ha formulato osservazioni in ordine all’accordo raggiunto dalle parti relativo all’applicazione della sanzione dell’ammenda di € 9000,00 (novemila/00) per il Sig. Daniele FAGGIANO e di € 3000,00 (tremila/00) di ammenda per la società PARMA CALCIO 1913 S.r.l.; si rende noto l’accordo come sopra menzionato.

IL DISPOSITIVO BIANCOCELESTE

Maurizio MANZINI, Dirigente Accompagnatore della S.S. Lazio S.p.A. all’epoca dei fatti, in violazione dell’art. 4, comma 1, del Codice di Giustizia Sportiva, e di quanto previsto dal C.U. n.210/A FIGC dell’8 giugno 2020 in caso di “Mancata osservanza dei Protocolli Sanitari” (cfr. “Indicazioni generali per la pianificazione, organizzazione e gestione delle gare di calcio professionistico in modalità “a porte chiuse”, finalizzate al contenimento dell’emergenza epidemiologia da COVID-19”), per essere entrato nello spogliatoio Arbitri, in occasione della gara Lazio – Milan del 4 luglio 2020, pur essendo l’ingresso consentito, dopo la sanificazione, solo agli arbitri designati alla gara e vietato “a qualunque altro tesserato, tecnico o operatore”;

S.S. LAZIO S.P.A, per responsabilità oggettiva, ai sensi dell’articolo 6, comma 2, del Codice di Giustizia Sportiva, in quanto società alla quale apparteneva il soggetto avvisato al momento della commissione dei fatti e, per responsabilità propria, in violazione degli obblighi posti in essere dal C.U. 210/A FIGC dell’8 giugno 2020, di osservanza dei Protocolli Sanitari finalizzati al contenimento dell’emergenza epidemiologica da COVID – 19, emanati dalla FIGC e validati dalle Autorità sanitarie e governative competenti;

vista la richiesta di applicazione della sanzione ex art. 126 del Codice di Giustizia Sportiva, formulata dai Sig.ri Maurizio MANZINI e Claudio LOTITO, in qualità di Presidente del Consiglio di Gestione, per conto della società S.S. LAZIO S.P.A;
– vista l’informazione trasmessa alla Procura Generale dello Sport;
– vista la prestazione del consenso da parte della Procura Federale;
– rilevato che il Presidente Federale non ha formulato osservazioni in ordine all’accordo raggiunto dalle parti relativo all’applicazione della sanzione di 10 (dieci) giorni di inibizione per il Sig. Maurizio MANZINI, e di € 2.000,00 (duemila/00) di ammenda per la società S.S. LAZIO S.P.A; si rende noto l’accordo come sopra menzionato
.

The post Mancato rispetto delle norme Anti-Covid, la Procura Federale sanziona Milan, Lazio e Parma appeared first on Il resto del calcio.

]]>
https://www.restodelcalcio.com/serie-a-multe-inosservanza-norme-anti-covid/feed/ 0
Suarez e Cavani all’Atlético Madrid? Juventus e Milan pronte ad approfittarne. Ecco come https://www.restodelcalcio.com/juventus-ritorno-morata/ https://www.restodelcalcio.com/juventus-ritorno-morata/#respond Wed, 26 Aug 2020 07:15:31 +0000 https://www.restodelcalcio.com/?p=53718 MILANO. La cocente eliminazione in Champions per mano del Lipsia ha invitato l’Atlètico Madrid a riflettere sul proprio futuro, col tecnico Diego Simeone determinato a dare una scossa a tutto l’ambiente con alcuni colpi di grande esperienza utili soprattutto nelle grandi sfide europee. Sul banco degli imputati finiti Morata e Diego Costa, i due calciatori […]

The post Suarez e Cavani all’Atlético Madrid? Juventus e Milan pronte ad approfittarne. Ecco come appeared first on Il resto del calcio.

]]>
MILANO. La cocente eliminazione in Champions per mano del Lipsia ha invitato l’Atlètico Madrid a riflettere sul proprio futuro, col tecnico Diego Simeone determinato a dare una scossa a tutto l’ambiente con alcuni colpi di grande esperienza utili soprattutto nelle grandi sfide europee. Sul banco degli imputati finiti Morata e Diego Costa, i due calciatori potrebbero essere ceduti a fronte di congrue offerte economiche come riferito da El Gol Digital.

GIRANDOLA DI ATTACCANTI

L’ex Juve potrebbe tornare proprio in bianconero, ma poco più di un anno fa i colchoneros hanno versato oltre 60 milioni al Chelsea tra prestito e riscatto, impensabile privarsene oggi per una cifra inferiore ai 40-45 milioni di Euro, i bianconeri potrebbero inserire Bernardeschi per ridurre al minimo l’esborso. In attesa di sciogliere il nodo Ibra, qualora lo svedese dovesse dire no all’ultima proposta, il Milan potrebbe fiondarsi su Diego Costa come profilo d’esperienza e personalità da aggiungere al proprio reparto avanzato. Come sostituirebbe i due attaccanti l’Atlètico? Con un duo tutto uruguaiano, sia Cavani che Suarez sarebbero infatti finiti nel mirino del Cholo ma in entrambi i casi dovrebbero ridursi significativamente l’ingaggio percepito finora con PSG e Barcellona. La prossima settimana potrebbe essere decisiva in tal senso,

The post Suarez e Cavani all’Atlético Madrid? Juventus e Milan pronte ad approfittarne. Ecco come appeared first on Il resto del calcio.

]]>
https://www.restodelcalcio.com/juventus-ritorno-morata/feed/ 0
Inter e Milan meditano il colpo, il Barcellona può dare il via ad un valzer che coinvolge anche la Juve https://www.restodelcalcio.com/luis-suarez-parametro-zero/ https://www.restodelcalcio.com/luis-suarez-parametro-zero/#respond Mon, 24 Aug 2020 17:21:55 +0000 https://www.restodelcalcio.com/?p=53658 MILANO. Ormai è chiaro che le dinamiche di mercato saranno influenzate decisamente dai movimenti in entrata e uscita da Barcellona, dove il nuovo allenatore Koeman vuole “rinfrescare” un organico giunto ormai a fine ciclo. In attesa di capire se Leo Messi saluterà definitivamente i blaugrana, con PSG e City in pole per assicurarselo e subito […]

The post Inter e Milan meditano il colpo, il Barcellona può dare il via ad un valzer che coinvolge anche la Juve appeared first on Il resto del calcio.

]]>
MILANO. Ormai è chiaro che le dinamiche di mercato saranno influenzate decisamente dai movimenti in entrata e uscita da Barcellona, dove il nuovo allenatore Koeman vuole “rinfrescare” un organico giunto ormai a fine ciclo. In attesa di capire se Leo Messi saluterà definitivamente i blaugrana, con PSG e City in pole per assicurarselo e subito dietro l’Inter di Zhang, altri nomi scaldano i cuori dei tifosi italiani.

INTRECCI BLAUGRANA

Dal Barcellona infatti sono in lista di sbarco Vidal, Suarez ed Emerson Royal. Inter e Milan i club maggiormente interessati, qualora dovesse restare Antonio Conte sulla panchina nerazzurra non è da escludere un nuovo affondo per il cileno, mentre la pista Juve non trova conferme in tal senso. Il Pistolero invece gode della stima di tanti club in giro per l’Europa, dalla Spagna parlano di una rescissione clamorosa col club blaugrana, ma il suo ricco ingaggio spaventa un pò tutti. Ci sta pensando l’Inter per il post Lautaro, il Milan qualora dovesse salutare Ibra e infine la Juventus a caccia di una prima punta. Il bomber uruguagio però al momento ci risulta sia propenso al rientro nella squadra che lo ha lanciato in Europa ad alti livelli, l’Ajax. I rossoneri inoltre guardano con interesse al giovane terzino brasiliano, reduce da una stagione positiva col Betis Siviglia.

Ph FC Barcellona, vs Inter

The post Inter e Milan meditano il colpo, il Barcellona può dare il via ad un valzer che coinvolge anche la Juve appeared first on Il resto del calcio.

]]>
https://www.restodelcalcio.com/luis-suarez-parametro-zero/feed/ 0
Reggina, dal Milan ufficiale l’arrivo di un giovane portiere in cerca di riscatto https://www.restodelcalcio.com/alessandro-plizzari-reggina/ https://www.restodelcalcio.com/alessandro-plizzari-reggina/#respond Fri, 21 Aug 2020 16:27:41 +0000 https://www.restodelcalcio.com/?p=53537 Reduce da una stagione non troppo positiva con la maglia del Livorno, dove non è riuscito ad esprimersi al meglio nel corso delle 21 presenze raccolte nell’ultimo campionato di Serie B, Alessandro Plizzari avrà un’altra chance in cadetteria. Ad ingaggiare in prestito dal Milan l’estremo difensore classe 2000 è infatti la neo promossa Reggina, che […]

The post Reggina, dal Milan ufficiale l’arrivo di un giovane portiere in cerca di riscatto appeared first on Il resto del calcio.

]]>
Reduce da una stagione non troppo positiva con la maglia del Livorno, dove non è riuscito ad esprimersi al meglio nel corso delle 21 presenze raccolte nell’ultimo campionato di Serie B, Alessandro Plizzari avrà un’altra chance in cadetteria.

Ad ingaggiare in prestito dal Milan l’estremo difensore classe 2000 è infatti la neo promossa Reggina, che spera di poter rivedere il talentuoso prospetto apprezzato per le sue parate in tutta la trafila delle nazionali giovanili. Per Plizzari in carriera un’altra esperienza in B è arrivata nel 2017/18 con la maglia della Ternana, con la quale da giovanissimo è sceso in campo 19 volte. Di seguito l’annuncio ufficiale degli amaranto:

Il presidente Luca Gallo e la Reggina comunicano di aver raggiunto un accordo con l’AC Milan per le prestazioni sportive di Alessandro Plizzari. Il portiere si trasferisce in riva allo Stretto con la formula del prestito secco. Nato a Crema il 12 marzo del 2000, Alessandro entra nel mondo Milan all’età di 6 anni. In rossonero fa tutta la trafila giovanile, bruciando sistematicamente le tappe e divenendo il primo millenial ad essere convocato in Serie A.

Nell’estate del 2017 arriva la prima esperienza tra i professionisti con la maglia della Ternana in cadetteria. Disputa complessivamente 20 partite tra campionato e Coppa. L’annata successiva Plizzari è aggregato alla prima squadra del Milan. Non troverà spazio, ma avrà l’opportunità di crescere al fianco di grandi campioni. L’ultima esperienza, però, è a Livorno. Con i toscani disputerà 21 gare totali.

Alessandro Plizzari ha indossato le maglie della Nazionale U15, U16, U17, U19, U20 E U21 conquistando la medaglia d’argento agli Europei Under 19 di Finlandia 2018 e la medaglia di bronzo ai Mondiali Under 20 Corea del Sud 2017. Da oggi Alessandro entra a far parte della famiglia Reggina. Benvenuto!

Alessandro Plizzari ph A.C. Milan

The post Reggina, dal Milan ufficiale l’arrivo di un giovane portiere in cerca di riscatto appeared first on Il resto del calcio.

]]>
https://www.restodelcalcio.com/alessandro-plizzari-reggina/feed/ 0
Roma, Milan e Napoli è sfida per un talento purissimo dell’Olympique Marsiglia https://www.restodelcalcio.com/ultime-notizie-thauvin/ https://www.restodelcalcio.com/ultime-notizie-thauvin/#respond Mon, 03 Aug 2020 17:49:24 +0000 https://www.restodelcalcio.com/?p=52911 MILANO. Campione del mondo classe ’93, un’ala destra devastante reduce da un infortunio che l’ha tenuto diversi mesi lontano dai campi, il francese Florian Thauvin sarebbe tornato probabilmente a fine marzo a disposizione del Marsiglia poi il Covid-19 ha deciso diversamente. TALENTO PURO Il talentuoso francese ha il contratto in scadenza tra un anno e […]

The post Roma, Milan e Napoli è sfida per un talento purissimo dell’Olympique Marsiglia appeared first on Il resto del calcio.

]]>
MILANO. Campione del mondo classe ’93, un’ala destra devastante reduce da un infortunio che l’ha tenuto diversi mesi lontano dai campi, il francese Florian Thauvin sarebbe tornato probabilmente a fine marzo a disposizione del Marsiglia poi il Covid-19 ha deciso diversamente.

TALENTO PURO

Il talentuoso francese ha il contratto in scadenza tra un anno e al momento sarebbe tentato da un’esperienza all’estero. Il suo entourage è stato avvicinato da diversi club in Premier League dove il ragazzo ha già vissuto una stagione sfortunata tra le fila del Newcastle. Al momento però non è da escludere neppure la pista italiana, visto che Roma, Milan e Napoli hanno chiesto informazioni al suo agente in vista della prossima sessione di mercato. Nelle ultime tre stagioni l’esterno offensivo d’Orléans ha siglato 59 gol e fornito 40 assist decisivi ai propri compagni, fino a 12 mesi fa il Marsiglia chiedeva almeno 50 milioni di Euro ma oggi, tra le difficoltà economiche legate alla pandemia e il contratto in scadenza, il sì potrebbe arrivare anche per una cifra tra il 30-35 milioni, che per un talento purissimo come Thauvin sono assolutamente ben spesi.

LE PISTE ITALIANE

I giallorossi, dopo l’affare Pedro, probabilmente dirà addio a uno tra Under e Kluivert, Fonseca inevitabilmente chiederà rinforzi in quel settore visto che anche Perotti non è così certo di restare. Il Milan invece saluterà Paquetà e Halilovic, un’alternativa importante ai vari Rebic, Leao, Saelemaekers, Calhanoglu e Castillejo sarebbe nei piani degli uomini mercato rossoneri. Infine il Napoli, gli azzurri saluteranno Callejon, Younes e Ounas, al momento tra le varie piste figura anche quella che porta al francese dell’Olympique.

The post Roma, Milan e Napoli è sfida per un talento purissimo dell’Olympique Marsiglia appeared first on Il resto del calcio.

]]>
https://www.restodelcalcio.com/ultime-notizie-thauvin/feed/ 0
Milan-Cagliari 3-0, tris rossonero e Ibra entra nella storia della Serie A https://www.restodelcalcio.com/milan-cagliari-record-ibrahimovic/ https://www.restodelcalcio.com/milan-cagliari-record-ibrahimovic/#respond Sat, 01 Aug 2020 20:40:57 +0000 https://www.restodelcalcio.com/?p=52877 MILANO. San Siro ospita l’ultima uscita stagionale del Milan di Pioli, i rossoneri sfidano il Cagliari, partita senza particolari obiettivi per entrambe e risultato finale utile solo per le statistiche. Il Diavolo con una fantastica rimonta ha conquistato con merito il sesto posto, mentre i sardi già salvi nell’ultimo turno hanno sconfitto la Juventus capolista. […]

The post Milan-Cagliari 3-0, tris rossonero e Ibra entra nella storia della Serie A appeared first on Il resto del calcio.

]]>
MILANO. San Siro ospita l’ultima uscita stagionale del Milan di Pioli, i rossoneri sfidano il Cagliari, partita senza particolari obiettivi per entrambe e risultato finale utile solo per le statistiche. Il Diavolo con una fantastica rimonta ha conquistato con merito il sesto posto, mentre i sardi già salvi nell’ultimo turno hanno sconfitto la Juventus capolista.

AUTOGOL, TRAVERSA E… RIGORE SBAGLIATO

Propositivi i padroni di casa nei primi minuti, tentativi di Castillejo e Theo senza fortuna. Al 10′ il Milan passa in vantaggio: assist di Calhanoglu per Leao che salta un avversario e con un tiro rasoterra centra il palo, la palla carambola su Klavan e termina la sua corsa in fondo alla rete. Passano pochi minuti e i rossoneri sfiorano il bis con Castillejo, reattivo Cragno. Spingono i padroni di casa che vanno più volte ad un passo del due a zero: conclusione volante di Ibra da pochi passi respinta dal portiere, l’azione prosegue e Leao in rovesciata centra in pieno la traversa. Sussulto dei sardi al 36′ con Ionita che supera Donnarumma ma trova il salvataggio di Kjaer di tacco, sul pallone arriva Pereiro che spreca tutto. Rasoterra poco incisivo di Bennacer, poi al 44′ ghiotta occasione per il Milan, colpo di testa di Ibra e palla che colpisce il braccio largo di Walukiewicz, dagli undici metri lo svedese calcia debolmente e facilita la parata di Cragno.

TRIS E CHIUSURA IN BELLEZZA

La ripresa si apre con una buona opportunità sprecata da Calhanoglu, assist di Ibra e tiro alle stelle del turco. Al 55′ si materializza il due a zero, meritatissimo per i ragazzi di Pioli. Verticalizzazione di Castillejo per Zlatan che sfonda la rete con una sassata micidiale imparabile per il portiere. 120” e il Milan cala il tris: Bonaventura pesca Castillejo che controlla, si gira in area e col sinistro supera Cragno. Ibra nel frattempo centra l’ennesimo record della sua carriera, l’ultimo calciatore ad andare in doppia cifra in Serie A alla soglia dei 39 anni è stato Silvio Piola quasi cinquant’anni fa. Raffica di cambi nel frattempo, il caldo non aiuta e il ritmo gara si abbassa. Un tiro di Bonaventura e poco altro, le due squadre attendono soltanto il fischio finale. Termina dunque con una bella e convincente vittoria la stagione del Milan, protagonista il solito Ibra ma in generale bella prova complessiva degli uomini di Pioli.

The post Milan-Cagliari 3-0, tris rossonero e Ibra entra nella storia della Serie A appeared first on Il resto del calcio.

]]>
https://www.restodelcalcio.com/milan-cagliari-record-ibrahimovic/feed/ 0
Milan-Ibra fase interlocutoria, Zlatan non ha dubbi: “Pensate che sia finito? Mi sto solo scaldando” https://www.restodelcalcio.com/milan-riconferma-ibrahimovic/ https://www.restodelcalcio.com/milan-riconferma-ibrahimovic/#respond Sat, 25 Jul 2020 19:32:37 +0000 https://www.restodelcalcio.com/?p=52617 MILANO. Rinnovo sì, rinnovo no. Il futuro di Zlatan Ibrahimovic resta in bilico, ad oggi squadra e staff tecnico vorrebbero una riconferma dello svedese ma la proprietà sta riflettendo attentamente. Nei prossimi giorni è atteso un faccia a faccia cruciale con l’ad rossonero Gazidis, ma Zlatan a modo suo lancia una provocazione via social con […]

The post Milan-Ibra fase interlocutoria, Zlatan non ha dubbi: “Pensate che sia finito? Mi sto solo scaldando” appeared first on Il resto del calcio.

]]>
MILANO. Rinnovo sì, rinnovo no. Il futuro di Zlatan Ibrahimovic resta in bilico, ad oggi squadra e staff tecnico vorrebbero una riconferma dello svedese ma la proprietà sta riflettendo attentamente. Nei prossimi giorni è atteso un faccia a faccia cruciale con l’ad rossonero Gazidis, ma Zlatan a modo suo lancia una provocazione via social con un video emozionale da brividi.

ZLATAN PENSIERO

“Quindi pensate che io sia finito. Che la mia carriera terminerà presto. Non mi conoscete. Ho dovuto combattere per tutta la vita. Nessuno credeva in me, così ho dovuto credere in me stesso. Alcune persone volevano spezzarmi, ma mi hanno solo reso più forte. Altre volevano approfittare di me, ma mi hanno solo reso più furbo. E ora pensate che sia finito? A tutti voi, ho una sola cosa da dirvi: io non sono come voi, perché non sono voi. Io sono Zlatan Ibrahimovic e mi sto solo scaldando!”. Il centravanti svedese vorrebbe un altro anno di contratto alle stesse cifre di Donnarumma, probabile che la soluzione arriverà a metà strada, certo lo stop a Ragnick e la riconferma di Pioli sono senza dubbio segnali importanti che hanno fatto risalire le quotazioni del gigante di Malmoe in rossonero.

Visualizza questo post su Instagram

and i'm just warming up

Un post condiviso da Zlatan Ibrahimović (@iamzlatanibrahimovic) in data:

The post Milan-Ibra fase interlocutoria, Zlatan non ha dubbi: “Pensate che sia finito? Mi sto solo scaldando” appeared first on Il resto del calcio.

]]>
https://www.restodelcalcio.com/milan-riconferma-ibrahimovic/feed/ 0
Milan-Atalanta 1-1, il Diavolo ferma la Dea a San Siro. Apre Calhanoglu poi il pari di Zapata https://www.restodelcalcio.com/milan-atalanta-1-1/ https://www.restodelcalcio.com/milan-atalanta-1-1/#respond Fri, 24 Jul 2020 21:39:26 +0000 https://www.restodelcalcio.com/?p=52579 MILANO. Allo stadio San Siro il Milan di Pioli accoglie l’Atalanta di Gasperini, sfida tra due delle squadre più in forma del campionato. I rossoneri viaggiano spediti verso il traguardo Europa League, mentre la Dea è in piena lotta per il secondo posto. BOTTA E RISPOSTA Apre Calhanoglu con una gran punizione che sorprende Gollini, […]

The post Milan-Atalanta 1-1, il Diavolo ferma la Dea a San Siro. Apre Calhanoglu poi il pari di Zapata appeared first on Il resto del calcio.

]]>
MILANO. Allo stadio San Siro il Milan di Pioli accoglie l’Atalanta di Gasperini, sfida tra due delle squadre più in forma del campionato. I rossoneri viaggiano spediti verso il traguardo Europa League, mentre la Dea è in piena lotta per il secondo posto.

BOTTA E RISPOSTA

Apre Calhanoglu con una gran punizione che sorprende Gollini, poi Donnarumma ipnotizza Malinovskyi dal dischetto, ma il numero uno del diavolo non può nulla su tiro di Zapata che sfrutta al meglio una carambola al limite dell’area di rigore. Nella ripresa poche opportunità, tentativo di Gomez di poco a lato poi sono i rossoneri a sfiorare il nuovo vantaggio, ma in contropiede Bonaventura trova il palo sulla sua strada.

LE SCELTE DEI MISTER

Conferme in casa Milan, Pioli si affida ai titolarissimi, le uniche novità arrivano a causa delle squalifiche. In difesa c’è Gabbia per Romagnoli, Laxalt rileva Theo e infine Biglia prende il posto di Bennacer. Solito attacco, con Ibra punta centrale e il trio Saelemaekers, Calhanoglu, Rebic alle spalle dello svedese. Gasperini invece ricompone la diga De Roon-Freuler, in difesa si rivede Caldara mentre sulla trequarti Malinovskyi la spunta su Pasalic.

APRE CALHA, PARI DUVAN

Inizio gara con la Dea più manovriera, bravo però il Milan col suo pressing alto, gli unici tentativi nei primi 10′ sono dei tentativi imprecisi da parte di De Roon, Zapata e Gomez. La gara si sblocca pochi minuti più tardi, punizione sulla sinistra, posizione defilata ma Calhanoglu con una conclusione fantastica indovina l’angolo giusto e infila la sfera dove Gollini non può proprio arrivare. Accusano il colpo gli ospiti, al 19′ sinistro velenoso di Laxalt respinto in tuffo dal portiere nerazzurro. Occasionissima per l’Atalanta al 23′ quando Biglia commette un fallo ingenuo in area su Malinovskyi, l’argentino pesta la gamba dell’avversario che già si trovava in terra e grazie al VAR l’arbitro decreta il penalty. Dal dischetto super parata di Donnarumma che intuisce la traiettoria e neutralizza la conclusione dell’ucraino. Risposta immediata dei rossoneri, prima ci prova Rebic di testa, poi Calhanoglu centra la traversa ma l’arbitro ferma tutto ravvisando un offside. Il pareggio della Dea arriva al 34′ in maniera rocambolesca: tiro di Freuler deviato da Gabbia, la palla arriva a Zapata che in piena area di rigore non sbaglia. Come in occasione del vantaggio del Milan, stavolta a parti invertite è l’Atalanta a sfiorare subito il bis. Produttivo l’asse Freuler-Zapata, ma stavolta Donnarumma è attento e anticipa il colombiano. Prima frazione che si chiude dunque senza particolari sussulti, botta e risposta Calhanoglu-Zapata e risultato in parità.

PALO MILAN, PROTESTA IBRA

Equilibrio ad inizio ripresa, continui capovolgimenti di fronte ma sono le difese a prevalere murando ogni tentativo. Al 58′ cross di Muriel per Gomez, l’argentino di prima tenta la conclusione con la palla che termina di poco a lato. Girandola di cambi, ne approfitta subito il Milan con Leao che serve Saelemaekers in ottima posizione, tiro strozzato e occasione che sfuma. Cresce col passare dei minuti la spinta offensiva dei rossoneri, Gasperini prova a cambiare l’inerzia del match inserendo forze fresche. Al 73′ però sono gli uomini di Pioli a sfiorare concretamente il nuovo vantaggio: in contropiede Bonaventura riceve al limite dell’area ma il suo rasoterra si stampa sul palo. Tanta imprecisione nel finale, all’89’ contatto in area tra Ibra e Djimsiti, l’arbitro lascia proseguire ed un componente dello staff rossonero viene allontanato per proteste. Dopo 3′ di recupero termina la partita, l’Atalanta ora rischia il sorpasso dell’Inter e l’aggancio della Lazio, mentre il Milan sale a +4 sul Napoli in attesa della sfida tra questi ultimi e il Sassuolo.

The post Milan-Atalanta 1-1, il Diavolo ferma la Dea a San Siro. Apre Calhanoglu poi il pari di Zapata appeared first on Il resto del calcio.

]]>
https://www.restodelcalcio.com/milan-atalanta-1-1/feed/ 0
Ibra+Calha e il Milan sbanca il Mapei Stadium, una doppietta dello svedese stende il Sassuolo https://www.restodelcalcio.com/sassuolo-milan-ibra/ https://www.restodelcalcio.com/sassuolo-milan-ibra/#respond Tue, 21 Jul 2020 21:43:42 +0000 https://www.restodelcalcio.com/?p=52445 REGGIO EMILIA. Al Mapei Stadium il Sassuolo di De Zerbi accoglie il Milan di Pioli, i neroverdi si giocano le residue speranze di agganciare il treno Europa League mentre i rossoneri puntano a proseguire il grandissimo momento di forma. Nella serata in cui Donnarumma festeggia le 200 presenze con la maglia del Diavolo, si scatena […]

The post Ibra+Calha e il Milan sbanca il Mapei Stadium, una doppietta dello svedese stende il Sassuolo appeared first on Il resto del calcio.

]]>
REGGIO EMILIA. Al Mapei Stadium il Sassuolo di De Zerbi accoglie il Milan di Pioli, i neroverdi si giocano le residue speranze di agganciare il treno Europa League mentre i rossoneri puntano a proseguire il grandissimo momento di forma. Nella serata in cui Donnarumma festeggia le 200 presenze con la maglia del Diavolo, si scatena Zlatan Ibrahimovic che realizza una fantastica doppietta grazie all’assistenza di Calhanoglu. Vano il gol del pari di Caputo, padroni di casa che restano in dieci per un rosso a Bourabia nei minuti di recupero della prima frazione.

LE SCELTE DEI MISTER

Diversi cambi per il tecnico degli emiliani, dal 1′ Raspadori e Haraslin al posto di Boga e Djuricic, in difesa Marlon la spunta su Magnani e Rogerio su Kyriakopoulos. Tra le fila rossonere formazione tipo, diga di centrocampo formata da Bennacer e Kessie, in difesa Conti vince il ballottaggio con Calabria mentre Ibra resta al centro dell’attacco supportato dal trio Saelemaekers, Calhanoglu, Rebic.

IBRA SUPREMACY, MA CAPUTO…

Prima palla gol della partita per i padroni di casa, al 6′ l’ex Locatelli dal limite manda a lato non di molto. Spinge il Sassuolo alla ricerca del vantaggio, si difende con ordine il Milan ma al 15′ rischia di capitolare quando Berardi si infila alle spalle di Theo e impegna Donnarumma. Rispondono gli ospiti 60” più tardi con un tentativo di Rebic bloccato da Consigli. Il gol è nelll’aria e arriva al 19′ grazie ad una gran palla di Calhanoglu che pesca la testa di Ibra in area, deviazione in tuffo dello svedese e vantaggio rossonero. Accusano il colpo i padroni di casa, sfiora il bis Ibrahimovic poi è Romagnoli a sfiorare il gol su sponda di Kjaer. Spingono gli uomini di Pioli, il Sassuolo si difende come può ed al 30′ sfiora il pari col giovane Raspadori: tiro dal limite di poco sopra la traversa. Risponde subito lo scatenato Ibra che di testa impegna Consigli. Al 38′ si rivede Caputo, il bomber dei neroverdi su punizione di Rogerio con la nuca sfiora il “gollonzo”. Il VAR richiama Pairetto, nell’occasione ravvisato un tocco di mano decisivo di Calhanoglu, calcio di rigore per i padroni di casa che lo stesso Caputo trasforma senza problemi spiazzando il portiere. Succede di tutto nei 6′ di recupero concessi, prima Ibra trova il bis e riporta avanti i suoi, bravo lo svedese a saltare Consigli su ennesimo assist di Calhanoglu, poi Bourabia già ammonito stende Rebic e finisce anzitempo sotto la doccia.

ROSSONERI VICINI AL TRIS

Girandola di cambi, ne approfitta subito il Sassuolo che sfiora il pari con Rogerio, tiro potente dal limite ma Donnarumma non si lascia sorprendere. Nonostante l’inferiorità numerica sono gli uomini di De Zerbi a fare la partita, ma rischiano in contropiede. Col passare dei minuti cresce il Milan che al 66′ sfiora il tris, ancora Ibra pericoloso che stavolta non trova la deviazione vincente dopo un bello scambio con Kessie. Passano pochi minuti ed è il turno di Calabria, da posizione defilata il terzino sfiora l’incrocio dei pali. Palo di Bennacer al 76′ in seguito ad un errore di Consigli. Replica Berardi 60” più tardi con un tiro fulmineo respinto da Kjaer. Ultima vera palla gol di marca rossonera all’81’ con un Consigli in grande spolvero, l’estremo difensore neroverde prima si oppone a Kessie e poi due volte a Bonaventura. Dopo 3′ di recupero termina la gara, il Milan espugna il Mapei Stadium e prosegue il suo momento d’oro, dicono definitivamente addio alle speranze europee gli uomini di De Zerbi.

Ph Official Instagram Page AC Milan, Ibra

The post Ibra+Calha e il Milan sbanca il Mapei Stadium, una doppietta dello svedese stende il Sassuolo appeared first on Il resto del calcio.

]]>
https://www.restodelcalcio.com/sassuolo-milan-ibra/feed/ 0
Milan-Bologna 5-1, rossoneri scatenati a San Siro calano il pokerissimo per l’Europa https://www.restodelcalcio.com/milan-bologna-gol/ https://www.restodelcalcio.com/milan-bologna-gol/#respond Sat, 18 Jul 2020 21:55:18 +0000 https://www.restodelcalcio.com/?p=52340 MILANO. Anticipo serale della 34ª giornata di Serie A, il Milan di Pioli accoglie a San Siro il temibile Bologna di Mihajlovic. Partita importante soprattutto per i rossoneri, che inseguono ancora l’obiettivo Europa League. Al fischio finale goleada dei padroni di casa, in una gara dominata in lungo e in largo hanno trovato la via […]

The post Milan-Bologna 5-1, rossoneri scatenati a San Siro calano il pokerissimo per l’Europa appeared first on Il resto del calcio.

]]>
MILANO. Anticipo serale della 34ª giornata di Serie A, il Milan di Pioli accoglie a San Siro il temibile Bologna di Mihajlovic. Partita importante soprattutto per i rossoneri, che inseguono ancora l’obiettivo Europa League. Al fischio finale goleada dei padroni di casa, in una gara dominata in lungo e in largo hanno trovato la via del gol i vari Saelemaekers, Rebic, Calhanoglu, Bennacer e Calabria, unico sigillo dei rossoblù del giapponese Tomiyasu.

LE SCELTE DEI MISTER

Tante conferme per il diavolo, Ibra prima punta col trio Saelemaekers, Rebic e Calhanoglu alle sue spalle. Mediana affidata a Kessie e Bennacer, mentre in difesa la novità è Calabria al posto di Conti. Tra i rossoblù tanti cambiamenti, Orsolini e Sansone schierati a supporto di Santander mentre in cabina di regia c’è Poli. Si rivede in difesa Tomiyasu, al fianco di Danilo cìè Denswil.

UNO-DUE MILAN, LAMPO BOLOGNA

Buon ritmo nei primi minuti, al 6′ occasione per il Milan ma Rebic conclude debolmente tra le braccia di Skorupski. Passano appena 60” e i padroni di casa falliscono una clamorosa palla gol con Theo, assist di Rebic ma il francese a tu per tu col portiere si lascia ipnotizzare. Il vantaggio dei rossoneri è nell’aria e arriva al 10′ con una bella azione corale. Tacco di Rebic per Theo, velo di Ibra, e conclusione di Saelemaekers che si infila nell’angolo basso alla sinistra del portiere del Bologna. Provano a reagire gli ospiti ma al 14′ è ancora il Milan a rendersi pericoloso, bella palla di Rebic per Calhanoglu che trova il giusto impatto col pallone ma non riesce a superare un attento Skorupski. Tentativo fuori misura di Ibra, poi al 24′ si materializza il raddoppio per gli uomini di Pioli. Clamoroso errore di Skorupski che rilancia malamente su retropassaggio di Orsolini, la palla termina sui piedi di Calhanoglu che controlla e non lascia scampo al portiere. Tentativo di Orsolini su calcio piazzato, ma è il Milan a fare la partita e a sfiorare il tris, assist di Rebic per Kessie che dal limite col destro centra il palo. Il centrocampista dei rossoneri si ripete poco dopo, ma il pallone non vuole saperne di entrare, stavolta è Skorupski a dire no. In un primo tempo dominato, al 45′ arriva la prima vera disattenzione dei rossoneri, ne approfitta subito il Bologna che accorcia le distanze con una grandissima conclusione mancina di Tomiyasu dal limite che si infila all’incrocio dei pali.

GOLEADA DEL DIAVOLO

La ripresa si apre subito col tris del Milan, al 49′ penetrazione di Bennacer che sfrutta un incerto Soriano e col sinistro, grazie ad una deviazione della difesa rossoblù, batte il portiere. Il Bologna prova a reagire, ma al 57′ chiude i conti la formazione di casa. Bell’assist di Ibra per Rebic che con un bolide mancino non lascia scampo a Skorupski. Girandola di cambi da una parte e dall’altra, partita che ha ben poco da chiedere. Al 64′ tiro di Theo dopo una grande azione personale, palla di poco a lato. Non si accontentano gli uomini di Pioli, buona opportunità sprecata da Krunic e poi Leao a porta vuota trova un miracoloso salvataggio di Corbo che gli nega la gioia del gol. Al 78′ occasione per il Bologna, calcio piazzato di Santander a due in area di rigore, tiro parato d’istinto da Donnarumma. Nel secondo dei quattro minuti di recupero arriva il quinto gol del Milan: assist perfetto di Leao per Calabria che con un bel diagonale trova il palo lontano, imparabile per il portiere. Al fischio finale festa per i rossoneri, che continuano il proprio momento positivo e staccano il Napoli, portandosi ad un solo punto dalla Roma. Gli uomini di Pioli si confermano seria candidata per la qualificazione alla prossima Europa League, restano invece ben pochi obiettivi per un Bologna a digiuno di successi da ormai quattro partite.

Ph Bologna, vs Milan – Orsolini Theo

The post Milan-Bologna 5-1, rossoneri scatenati a San Siro calano il pokerissimo per l’Europa appeared first on Il resto del calcio.

]]>
https://www.restodelcalcio.com/milan-bologna-gol/feed/ 0
Tris in rimonta del Milan contro il Parma, i rossoneri agganciano il Napoli al 6° posto https://www.restodelcalcio.com/milan-parma-3-1/ https://www.restodelcalcio.com/milan-parma-3-1/#respond Wed, 15 Jul 2020 20:19:01 +0000 https://www.restodelcalcio.com/?p=52179 MILANO. Dopo aver battuto Roma, Lazio e Juventus, e bloccato il Napoli al San Paolo nell’ultimo turno di campionato, il Milan di Pioli non vuole smettere di stupire e allo stadio San Siro accogliere un Parma in crisi di risultati. I rossoneri contro i ducali vogliono trovare l’ennesima vittoria di questa fase post lockdown, per […]

The post Tris in rimonta del Milan contro il Parma, i rossoneri agganciano il Napoli al 6° posto appeared first on Il resto del calcio.

]]>
MILANO. Dopo aver battuto Roma, Lazio e Juventus, e bloccato il Napoli al San Paolo nell’ultimo turno di campionato, il Milan di Pioli non vuole smettere di stupire e allo stadio San Siro accogliere un Parma in crisi di risultati. I rossoneri contro i ducali vogliono trovare l’ennesima vittoria di questa fase post lockdown, per avvicinarsi alla Roma e consolidare la propria posizione in ottica qualificazione alla prossima Europa League.

IL MILAN DOMINA, IL PARMA FA GOL

Partono forte i rossoneri, pericolosi con Ibra e Theo, ma nel primo caso è decisivo Gagliolo che mura lo svedese mentre sul secondo tentativo ravvisato un fuorigioco. Milan minaccioso su calcio da fermo, prima Biglia pesca Theo, palla a lato, poi è il turno di Romagnoli ma il palo dice di no al difensore rossonero, sulla respinta Ibra non riesce a ribadire in rete. 120” e il diavolo trova il vantaggio, annullato per offside un gol a porta vuota di Bonaventura su assist dell’onnipresente attaccante svedese. Pericoloso al 23′ Kessie, il centrocampista raccoglie un cross dalla destra e di testa sfiora il palo. Spingono gli uomini di Pioli, pericolosi ancora una volta con Leao, il giovane attaccante riceve da Kessie ma spreca malamente. Primo sussulto del Parma al 35′ con Kulusevski, assist per Alves che di testa non inquadra la porta. Si svegliano gli ospiti nel finale di frazione, prima un errore di Gervinho dinanzi a Donnarumma e poi lo stesso attaccante ivoriano serve Grassi che di prima la dà a Kurtic che dal limite di prima intenzione sorprende il numero uno rossonero. Si morde le mani a fine primo tempo il Milan, dominio mal capitalizzato e beffa nel finale su una delle poche distrazioni.

TRIS DEL DIAVOLO, CHE GOL KESSIE

Ripresa che si apre coi rossoneri a caccia del pari, ma è il Parma a sfiorare il bis al 52′ con un potente rasoterra di Kurtic di poco a lato. Al 55′ si materializza l’uno a uno del Milan, a realizzarlo Kessie con una sassata improvvisa dalla lunga distanza. Galvanizzati dal gol, i padroni di casa si riversano in attacco e al 58′ passano in vantaggio grazie a Romagnoli, il centrale raccoglie un assist di Calhanoglu su calcio da fermo e di testa non lascia scampo a Sepe. Girandola di cambi ma il copione della partita non cambia, è sempre la formazione allenata da Pioli a comandare il gioco. Dopo il cooling break pericolosissimo il Parma con Kulusevski, il gioiellino svedese scappa via sulla destra e conclude sul primo palo, una deviazione di Kjaer manda la sfera sulla traversa poi Gervinho liscia clamorosamente la conclusione dopo il legno colpito dal compagno. Al 77′ chiude i conti il diavolo, bella palla di Bonaventura per Calhanoglu che, tutto solo, dal limite dell’area infila il pallone nell’angolino basso alla destra di Sepe. Sfiorano il poker i padroni di casa, Ibra vuole il gol ma un suo colpo di testa su cross di Kessie lambisce soltanto il palo. L’ultima opportunità della gara è ancora di marca rossonera: invenzione di Ibra per Rebic ma il croato trova un attento Sepe sulla sua strada. Termina tre a uno la sfida, gli uomini di Pioli agganciano il Napoli al sesto posto, la marcia verso l’Europa continua.

The post Tris in rimonta del Milan contro il Parma, i rossoneri agganciano il Napoli al 6° posto appeared first on Il resto del calcio.

]]>
https://www.restodelcalcio.com/milan-parma-3-1/feed/ 0
Il Milan strappa il pari al San Paolo, Napoli da rimonta ma non basta. Rossoneri chiudono in 10 https://www.restodelcalcio.com/napoli-milan-2-2/ https://www.restodelcalcio.com/napoli-milan-2-2/#respond Sun, 12 Jul 2020 22:28:46 +0000 https://www.restodelcalcio.com/?p=52037 NAPOLI. Allo stadio San Paolo posticipo domenicale della 32ª giornata di Serie A, il Napoli di Gattuso ospita il Milan di Pioli per una sfida che vale tanto in ottica qualificazione alla prossima Europa League. In classifica gli azzurri sopravanzano i rossoneri di due lunghezze, la vittoria di ieri della Roma impone ad entrambe la […]

The post Il Milan strappa il pari al San Paolo, Napoli da rimonta ma non basta. Rossoneri chiudono in 10 appeared first on Il resto del calcio.

]]>
NAPOLI. Allo stadio San Paolo posticipo domenicale della 32ª giornata di Serie A, il Napoli di Gattuso ospita il Milan di Pioli per una sfida che vale tanto in ottica qualificazione alla prossima Europa League. In classifica gli azzurri sopravanzano i rossoneri di due lunghezze, la vittoria di ieri della Roma impone ad entrambe la vittoria questa sera. Al fischio finale un due a due divertente che non accontenta nessuna delle due squadre, infatti gli unici a gioire sono i giallorossi che seduti sul divano allungano in classifica.

LE SCELTE DEI MISTER

Il tecnico degli azzurri opta per alcuni cambi rispetto alla vittoriosa sfida contro la Roma, dal 1′ torna Maksimovic al posto di Manolas mentre in mediana Lobotka preferito a Demme. Attacco “vecchio stile” per i partenopei col trio composto da Callejon, Mertens e Insigne. Pioli conferma la formazione che ha battuto in rimonta la Juventus capolista, unico cambio il ritorno di Calhanoglu dal 1′ al posto di Saelemaekers.

APRE THEO, PARI NAPOLI

Buon inizio gara per le due squadre, partita gradevole con Milan che prova a far girare palla e il Napoli che si difende con ordine e riparte pericolosamente. La prima palla gol però arriva soltanto al 14′ grazie ad un guizzo di Mertens, il belga va via in dribbling ma il suo rasoterra è deviato in calcio d’angolo da un reattivo Donnarumma. Spingono i padroni di casa, palo di Insigne al 18′ ma l’arbitro ferma tutto per una posizione di offside di Mertens che aveva sporcato la traiettoria del tiro. Il belga diventa uomo assist poco dopo, palla per Callejon che si infrange ancora una volta sull’estremo difensore dei rossoneri. Passano appena 60” e il diavolo mette la testa avanti: Rebic dalla destra mette una gran palla sul secondo palo dove al volo Theo di potenza piega i guanti di Ospina e porta in vantaggio il Milan. Risposta del Napoli che non si fa attendere, al 23′ dalla distanza Zielinski sfiora il palo alla sinistra del portiere rossonero. Macina metri di campo la formazione allenata da Gattuso, buon giro palla alla ricerca del varco giusto. Al 34′ il meritato pareggio arriva grazie ad un errore di Donnarumma, fino a quel momento perfetto. Un piazzato di Insigne diventa letale grazie ad un intervento scomposto del numero uno dei rossoneri, la palla termina sui piedi di Di Lorenzo che da pochi passi non sbaglia. Ristabilita la parità il Napoli si riversa in attacco, tentativi di Mertens e Fabian ma Donnarumma fa buona guardia e il Milan rischia pochissimo, primo tempo che si chiude dunque sull’uno pari.

CI PENSA CIRO, KESSIE FA 2-2

L’equilibro dei primi 45′, anche in zona gol sicuramente gli azzurri hanno creato qualcosa in più, resta tale anche ad inizio ripresa. Al 47′ sussulto di Ibra, dal limite lo svedese riesce a girarsi e a concludere a rete, attento Ospina. Risponde la formazione di casa con Callejon, ma il tiro dello spagnolo è sbilenco e finisce lontano dallo specchio della porta. Fa girare bene palla il Napoli ma fatica ad entrare in area di rigore, bravi i rossoneri a chiudere ogni varco. Dopo una fase di stasi arriva il sussulto decisivo degli azzurri: al 60′ l’azione si sviluppa sulla destra, palla di Fabian per Callejon che con un cross basso serve Mertens, il belga supera Donnarumma complice una deviazione di Romagnoli. Girandola di cambi, poi al 64′ ci prova il Milan con un tiro di Leao dal limite, palla sopra la traversa. Al 71′ il diavolo trova il pari su calcio di rigore, fallo di Maksimovic su Bonaventura e dagli undici metri Kessie spiazza Ospina. Tra cambi e qualche fallo di troppo la partita subisce diverse interruzioni, dopo un cooling break l’incontro riprende ma la stanchezza si fa sentire. All’87’ in casa Napoli tentativo di Lozano, bravo Romagnoli ad opporsi. Pochi secondi più tardi il Milan resta in dieci, doppia ingenuità di Saelemaekers che prima stende Di Lorenzo e poi Mario Rui. Ultimo tentativo concreto da parte dei padroni di casa, al 91′ ci prova Milik dalla lunga distanza, il piazzato del polacco è fuori misura. Dopo 5′ di recupero l’arbitro manda le due squadre negli spogliatoi, pareggio che non accontenta nè Gattuso nè Pioli, partita divertente ma il pari fa gioire solo la Roma che allunga in classifica.

Ph SSC Napoli, Fabian Ruiz vs Romagnoli

The post Il Milan strappa il pari al San Paolo, Napoli da rimonta ma non basta. Rossoneri chiudono in 10 appeared first on Il resto del calcio.

]]>
https://www.restodelcalcio.com/napoli-milan-2-2/feed/ 0
Il Diavolo sussurra all’Europa, il Milan cala il tris all’Olimpico contro una Lazio spuntata. Juve a +7 https://www.restodelcalcio.com/lazio-milan-0-3/ https://www.restodelcalcio.com/lazio-milan-0-3/#respond Sat, 04 Jul 2020 21:39:08 +0000 https://www.restodelcalcio.com/?p=51652 ROMA. Allo stadio Olimpico la Lazio di Inzaghi sfida il Milan dell’ex Pioli nell’anticipo serale della 30ª giornata di Serie A. I biancocelesti con diverse assenze importanti, tra tutte quella del capocannoniere del campionato Ciro Immobile, sfidano il Diavolo per provare a restare attaccati alla Juventus che nel pomeriggio ha travolto il Torino nel derby […]

The post Il Diavolo sussurra all’Europa, il Milan cala il tris all’Olimpico contro una Lazio spuntata. Juve a +7 appeared first on Il resto del calcio.

]]>
ROMA. Allo stadio Olimpico la Lazio di Inzaghi sfida il Milan dell’ex Pioli nell’anticipo serale della 30ª giornata di Serie A. I biancocelesti con diverse assenze importanti, tra tutte quella del capocannoniere del campionato Ciro Immobile, sfidano il Diavolo per provare a restare attaccati alla Juventus che nel pomeriggio ha travolto il Torino nel derby della Mole.

LE SCELTE DEI MISTER

Inzaghi costretto a rinunciare a Immobile e Caicedo, l’unica alternativa offensiva è Correa, al fianco dell’argentino schierato Luis Alberto. Assenze pesanti per la Lazio anche sulle corsie esterne, out infatti sia Lulic che Marusic, mentre in difesa Radu sostituisce l’infortunato Luiz Felipe. Si rivede dal 1′ Lucas Leiva in cabina di regia. Tra le fila rossonere riecco Zlatan Ibrahimovic, che vince il ballottaggio con Rebic, confermato Saelemaekers come sostituto di Castillejo. Conti vince il ballottaggio con Calabria, partono dalla panchina Paquetà e Leao.

Ph AC Milan Calhanoglu

LAZIO SPUNTATA, UNO-DUE ROSSONERO

Pochi brividi nei primi 20′ di gara, gli ospiti si affidano al possesso palla e provano a scardinare la retroguardia biancoceleste grazie alle giocate dei propri trequartisti e alle sponde di Ibra. La prima palla gol è della Lazio, al 21′ su cross di Jony per un soffio Correa non trova la deviazione vincente dinanzi a Donnarumma. 120” più tardi però è il Milan a passare in vantaggio: scambio al limite dell’area, Calhanoglu riceve da Ibra e col destro la mette all’incrocio dei pali complice una deviazione di Parolo. Alza i giri del motore la Lazio, che si riversa in attacco alla ricerca del pari, ma fa buona guardia la difesa del Milan, che rischia pochissimo e al 31′ addirittura sfiora il bis. Cross di Conti, deviazione vincente di Ibra ma l’arbitro annulla per offside dello svedese. Il centravanti del diavolo si rifa pochi minuti più tardi: cross di Saelemaekers deviato col braccio da Radu, dagli undici metri conclusione non perfetta di Zlatan, la fortuna lo assiste e la palla supera Strakosha. Uno-due mortifero per gli uomini di Inzaghi, ma al 38′ Pioli è costretto a rinunciare ad uno dei suoi uomini più in forma, Calhanoglu costretto ad uscire per un problema, dentro Paquetà. Finale di frazione tutto della Lazio. Al 44′ bravo Donnarumma ad anticipare Milinkovic-Savic, poi è Luis Alberto a sfiorare in gol con un tiro che sibila accanto al palo.

Ph AC Milan, Ibra vs Lazio

TRIS ROSSONERO, BONAVENTURA SCATENATO

La ripresa si apre con i padroni di casa all’attacco, ci prova due volte Correa senza fortuna. Al 50′ sfiora il tris la formazione ospite, assist di Bonaventura per Kessie che impegna Strakosha con un bel sinistro. Rispondono i biancocelesti al 53′ con Lazzari, l’esterno trova il gol su assist di Luis Alberto ma il direttore di gara annulla per offside. Girandola di cambi, ad approfittarne è il Milan che al 56′ manca il terzo gol con Bonaventura, tiro dal limite che sfiora il palo alla destra del portiere della Lazio. Il gol dei rossoneri è nell’aria, al 58′ ancora Bonaventura pericoloso, colpo di testa fuori di pochissimo ma l’arbitro aveva ravvisato un fuorigioco. Passa appena un giro di lancette e Rebic chiude i conti: bella giocata di Bonaventura, assist perfetto per il croato che a tu per tu col portiere non sbaglia. Al 66′ piove sul bagnato in casa Lazio, out Milinkovic-Savic per infortunio. Non si accontentano gli uomini di Pioli, che al 69′ sfiorano il poker con Theo, solita sgroppata sulla corsia mancina e, dopo uno scambio con Rebic, arriva Strakosha a disinnescare il pericolo.

Ph AC Milan, Rebic vs Lazio

ROSSONERI 6°, SCAPPA LA JUVE

Clamoroso errore all’80’ da parte di Theo, l’esterno dei rossoneri riceve da Krunic e dinanzi al portiere manda incredibilmente fuori. Ultimi minuti di pura accademia per il Milan, timidi tentativi della Lazio con Luis Alberto e Cataldi ma nessun pericolo reale per Donnarumma. Vicini al gol della bandiera gli uomini di Inzaghi, all’89’ tiro del neo entrato Vavro, palla che termina sopra la traversa. L’arbitro decreta due minuti di recupero, non accade più nulla la partita termina col rotondo successo del Milan, che scalza temporaneamente il Napoli dal sesto posto e rilancia le proprie ambizioni europee. KO dolorosissimo per la Lazio, che vede scappare la Juve a +7 ed ora rischia di ritrovarsi con l’Inter ad un solo punto di distanza.

Ph Credits Official AC Milan, vs Lazio

The post Il Diavolo sussurra all’Europa, il Milan cala il tris all’Olimpico contro una Lazio spuntata. Juve a +7 appeared first on Il resto del calcio.

]]>
https://www.restodelcalcio.com/lazio-milan-0-3/feed/ 0
Milan-Roma 2-0, il Diavolo la spunta con una grande ripresa. Decidono Rebic e Calhanoglu https://www.restodelcalcio.com/milan-roma-gol/ https://www.restodelcalcio.com/milan-roma-gol/#respond Sun, 28 Jun 2020 17:14:05 +0000 https://www.restodelcalcio.com/?p=51467 MILANO. Sfida con vista sull’Europa, allo stadio San Siro il Milan di Pioli ospita la Roma di Fonseca, in palio importantissimi punti per l’accesso alle coppe europee nella prossima stagione sportiva. I rossoneri sono reduci dalla convincente vittoria di Lecce, mentre i giallorossi hanno superato in rimonta la Sampdoria grazie ad un super Dzeko. LE […]

The post Milan-Roma 2-0, il Diavolo la spunta con una grande ripresa. Decidono Rebic e Calhanoglu appeared first on Il resto del calcio.

]]>
MILANO. Sfida con vista sull’Europa, allo stadio San Siro il Milan di Pioli ospita la Roma di Fonseca, in palio importantissimi punti per l’accesso alle coppe europee nella prossima stagione sportiva. I rossoneri sono reduci dalla convincente vittoria di Lecce, mentre i giallorossi hanno superato in rimonta la Sampdoria grazie ad un super Dzeko.

LE SCELTE DEI MISTER

Padroni di casa in campo con lo stesso undici che ha superato i pugliesi, recupero incredibile di Kjaer che si accomoda al centro della difesa dove fa coppia con Romagnoli. Rebic punta centrale, parte dalla panchina Leao, fiducia a Bonaventura e Castillejo sulle corsie esterne. Ospiti invece attuano un ampio turnover, in difesa tre cambi su quattro interpreti, dal 1′ dunque si rivedono Mancini, Spinazzola e Zappacosta. Mediana affidata alla coppia Cristante-Veretout, mentre in attacco Kluivert vince il ballottaggio con Under.

RETI BIANCHE, VINCE IL CALDO

Ritmi bassi in avvio, le due squadre soffrono il caldo e gli impegni ravvicinati, possesso palla sterile e per 20′ di palle gol neppure l’ombra. Al 20′ su cross basso di Mkhitaryan è reattivo Donnarumma che anticipa Kluivert, il giovane esterno giallorosso era pronto a ribadire in rete. Passano pochi secondi e la Roma crea la prima vera occasione della partita: ancora Kluivert protagonista, cross deviato che termina sulla testa di Dzeko, deviazione del bosniaco e palla di pochissimo a lato. Col passare dei minuti crescono gli uomini di Fonseca, che si fanno preferire, il Milan attende guardingo nella propria metà campo e si difende con ordine. Bonaventura tenta la sortita dalla distanza, palla a lato. Rischia tanto Mirante al 32′ quando, su retropassaggio di Mancini, dribbla Rebic. Buona opportunità per i rossoneri al 39′ con Calhanoglu, il centrocampista trova la deviazione di testa su cross di Theo e complice un’uscita imperfetta di Mirante sfiora il gol del vantaggio. Primo tempo che si chiude senza ulteriori emozioni, partita che stenta a decollare, si vive di fiammata, zero a zero tutto sommato giusto.

BEL MILAN, REBIC E CALHA DECISIVI

Riparte meglio il Milan, insidiosi Rebic e Castillejo ma manca la giusta precisione in zona gol. Al 53′ ruba palla Calhanoglu e conclude dal limite, perfetto Smalling che si oppone al tiro del turco. Primi cambi da una parte e dall’altra, il gioco a tratti c’è ma negli ultimi ventri metri difettano in precisione sia gli avanti giallorossi che quelli rossoneri. Al 65′ bella triangolazione tra Saelemaekers e Calhanoglu, tiro da posizione defilata del giovane esterno deviato in calcio d’angolo. Sale in cattedra Paquetà, il brasiliano entrato ad inizio ripresa si fa notare con due conclusioni, nel primo caso reattivo Mirante mentre nel secondo troppa potenza e poca precisione. Al 76′ passano in vantaggio gli uomini di Pioli: azione rocambolesca, su cross dalla destra acrobazia di Kessie che impegna Mirante, sulla respinta prima Rebic trova il miracolo del portiere giallorosso che devia sul palo e poi deposita in rete di potenza. Faticano a riorganizzarsi gli ospiti, ultimi cambi ed accenno di forcing offensivo da parte degli uomini di Fonseca. All’88’ i rossoneri mettono la parola fine sull’incontro, Leao appoggia per Theo che viene steso in area da Smalling, l’arbitro decreta il calcio di rigore. Dagli undici metri Calhanoglu non sbaglia e fissa il punteggio sul due a zero, destro potente e preciso, indovina l’angolo Mirante ma non può nulla. Dopo 5′ di recupero arriva il fischio finale, la Roma col ko odierno vede allontanarsi forse irrimediabilmente la zona Champions mentre il Milan rilancia prepotentemente le proprie possibilità d’accedere alla fase a gironi d’Europa League.

Ph AC Milan, Kessie e Rebic

The post Milan-Roma 2-0, il Diavolo la spunta con una grande ripresa. Decidono Rebic e Calhanoglu appeared first on Il resto del calcio.

]]>
https://www.restodelcalcio.com/milan-roma-gol/feed/ 0
Lecce-Milan 1-4, i rossoneri calano il poker al Via del Mare. Super Calhanoglu https://www.restodelcalcio.com/sintesi-lecce-milan/ https://www.restodelcalcio.com/sintesi-lecce-milan/#respond Mon, 22 Jun 2020 20:15:06 +0000 https://www.restodelcalcio.com/?p=51317 LECCE. Riparte dal Via del Mare la rincorsa all’Europa del Milan di Pioli, nonostante le continue e insistenti voci di mercato su Rangnick arriva una rotonda e convincente vittoria per i rossoneri contro il Lecce. Prestazione a tutto tondo, grande impegno, intensità e soprattutto ritrovano il gol diversi calciatori che di recente erano apparsi involuti […]

The post Lecce-Milan 1-4, i rossoneri calano il poker al Via del Mare. Super Calhanoglu appeared first on Il resto del calcio.

]]>
LECCE. Riparte dal Via del Mare la rincorsa all’Europa del Milan di Pioli, nonostante le continue e insistenti voci di mercato su Rangnick arriva una rotonda e convincente vittoria per i rossoneri contro il Lecce. Prestazione a tutto tondo, grande impegno, intensità e soprattutto ritrovano il gol diversi calciatori che di recente erano apparsi involuti e in difficoltà.

LE SCELTE DEI MISTER

Quattro assenze pesanti per Liverani, da Donati a Barak passando per Farias e Dall’Orco, nonostante ciò i giallorossi scendono in campo con un modulo iperoffensivo. Mancosu nei tre di centrocampo, mentre l’ex Saponara trova spazio sulla trequarti alle spalle del duo Falco-Lapadula. Tra le fila rossonere ancora out Ibra, come prima punta Pioli stavolta sceglie Rebic, si rivedono dal 1′ sia Theo che Castillejo. Vincono i rispettivi ballottaggi Conti e Bonaventura, partono dunque dalla panchina Calabria e Paquetà.

GABRIEL NON BASTA, LA SBLOCCA SAMU

Prima palla gol al 4′ con Rebic che dal fondo crossa in area per Bonaventura, quest’ultimo manca di poco l’impatto col pallone. I padroni di casa provano a replicare attraverso il gioco, ma il Milan pressa a tutto campo. Interessante scambio di posizioni tra Castillejo e Bonaventura, il primo spesso tende ad entrare nel campo inserendosi per vie centrali e lascia spazio sulla fascia al compagno. Giganteggia Kessie, che stronca sul nascere ogni possibile scorribanda del Lecce. Altra opportunità per i rossoneri al 14′ con un tiro di Bonaventura da posizione ravvicinata respinto da un grande Gabriel. Spingono tanto sia Theo che Castillejo, fatica a contenerli il Lecce. Proprio l’esterno offensivo ex Villareal si rende pericoloso al 17′ con un tiro da ottima posizione che centra in pieno l’estremo difensore giallorosso. Quest’ultimo protagonista nuovamente pochi minuti più tardi su un fendente improvviso di Kessie. Buon Milan, che al 25′ sfiora nuovamente il vantaggio con Theo, assist di Bennacer e conclusione del terzino bloccata a terra da Gabriel. Appena 60” e i rossoneri trovano il meritato vantaggio: dalla destra cross radente di Calhanoglu e deviazione vincente col destro di Castillejo, bravo ad anticipare la difesa avversaria.

VAR E RISCOSSA LECCE

Non si placa la spinta del Diavolo, il Lecce da l’impressione di aver subito il contraccolpo psicologico dopo il gol. Al 37′ entra in scena il VAR, annullato un gol ai padroni di casa per fuorigioco di Meccariello su assist di Calderoni. Ospiti momentaneamente in dieci per un infortunio occorso a Kjaer, prova ad approfittarne il Lecce che sfiora il pari con Lapadula, l’attaccante arriva con un attimo di ritardo sul secondo palo. Finale in crescendo per i pugliesi, in pieno recupero doppia opportunità, prima Petriccione e poi Lapadula mettono i brividi a Donnarumma. Tiro a giro del centrocampista giallorosso di poco sopra l’incrocio, dal limite l’attaccante invece manda d’un soffio a lato e poi esce per far posto a Babacar.

PARI LECCE, UNO-DUE MILAN

Ripartono meglio i padroni di casa, bella palla di Mancosu per il neo entrato Babacar che fallisce l’aggancio da ottima posizione. Il forcing dei giallorossi viene premiato poco dopo, al 53′ contatto in area tra Gabbia e Babacar per l’arbitro è calcio di rigore. Dagli undici metri Mancosu realizza con freddezza, in precedenza ancora una volta pericoloso l’attaccante senegalese con un tiro di pochissimo a lato. Lo schiaffo sveglia il Milan, che dopo appena 60” si riporta in vantaggio, bordata di Calhanoglu respinta da Gabriel ma sul rimpallo Bonaventura è il più lesto di tutti a ribadire in rete. Sbanda il Lecce, che al 57′ incassa il tris: lancia di Calhanoglu per Rebic che parte in campo aperto e dinanzi al portiere non sbaglia. Prova a reagire la formazione di Liverani all’uno-due rifilato dal Milan, tentativi di Falco e Mancosu ma pochi pericoli per Donnarumma.

POKER LEAO

Girandola di cambi, pochi sussulti poi al 72′ i rossoneri chiudono definitivamente la contesa. Grande giocata, l’ennesima di Calhanoglu che entra di fatto in tutti e quattro i gol della sua squadra, il pallone arriva a Conti che mette un pallone perfetto sulla testa del giovane Leao che da pochi passi non sbaglia. Finale in pieno controllo degli ospiti, che provano ad addormentare la gara col possesso palla. All’80’ Gabriel anticipa in uscita Leao, idem Romagnoli poco dopo su Babacar. Dopo due minuti di recupero l’arbitro fischia la fine, il Milan centra una vittoria importantissima e aggancia il Napoli in zona Europa League, resta nei bassifondi il Lecce. Gli uomini di Liverani positivi nell’ultimo quarto d’ora del primo tempo e nei primi dieci della ripresa, ma tra le fila giallorosse il migliore è Gabriel e questo la dice lunga sulla legittimità del successo degli uomini di Pioli.

Ph Credits AC Milan, Castillejo e Calhanoglu

The post Lecce-Milan 1-4, i rossoneri calano il poker al Via del Mare. Super Calhanoglu appeared first on Il resto del calcio.

]]>
https://www.restodelcalcio.com/sintesi-lecce-milan/feed/ 0
Juventus-Milan 0-0, bianconeri volano in finale. Ronaldo sbaglia, Donnarumma non basta https://www.restodelcalcio.com/juventus-milan-semifinale-coppa/ https://www.restodelcalcio.com/juventus-milan-semifinale-coppa/#respond Fri, 12 Jun 2020 20:59:32 +0000 https://www.restodelcalcio.com/?p=51110 TORINO. Il calcio italiano riparte dai campioni d’Italia in carica, nel deserto dell’Allianz Stadium la Juventus sfida il Milan, gara di ritorno delle semifinali di Coppa Italia. All’andata uno a uno, ai rossoneri serve almeno un gol per evitare la beffa, da valutare la condizione delle due squadre dopo la quarantena e i ritiri forzati. […]

The post Juventus-Milan 0-0, bianconeri volano in finale. Ronaldo sbaglia, Donnarumma non basta appeared first on Il resto del calcio.

]]>
TORINO. Il calcio italiano riparte dai campioni d’Italia in carica, nel deserto dell’Allianz Stadium la Juventus sfida il Milan, gara di ritorno delle semifinali di Coppa Italia. All’andata uno a uno, ai rossoneri serve almeno un gol per evitare la beffa, da valutare la condizione delle due squadre dopo la quarantena e i ritiri forzati.

CHE JUVE, MA RONALDO SBAGLIA!

Tra le fila bianconere out Chiellini e Higuain, assenze pesanti anche per i rossoneri che devono rinunciare a Theo, Ibra e Castillejo. Parte fortissimo la squadra allenata da Maurizio Sarri, dopo soli 120” Alex Sandro serve il connazionale Douglas Costa che di potenza manda di poco a lato. Pressing alto dei bianconeri che ci riprovano prima con Dybala su punizione e poi con De Ligt su azione d’angolo, tutto si risolve in un nulla di fatto. Al 13′ la palla gol più ghiotta per la Juventus: corner sul quale Ronaldo non controlla con precisione col destro ma trova il modo di concludere a rete, palla fuori poi il VAR scova un intervento col gomito largo di Conti. Fallo di mano e calcio di rigore per i padroni di casa, dagli undici metri Ronaldo centra il palo alla destra di Donnarumma. L’azione prosegue e Rebic con un intervento killer stende Danilo, gamba alta per il croato e rosso diretto, Milan in dieci e in difficoltà. Prova ad approfittare della superiorità numerica la Juventus ma gli ospiti si salvano, il più attivo in zona gol è CR7 ma spesso risulta impreciso il portoghese.

IL MILAN CI PROVA, MIRACOLO DONNARUMMA

Scossa Milan al 25′ con un tiro al volo di Conti fuori misura, poi col passare dei minuti alzano il ritmo gli uomini di Pioli che comunque soffrono parecchio la verve di Douglas Costa. Passano pochi minuti e proprio l’esterno brasiliano serve Ronaldo sul primo pallo, tiro di potenza di poco fuori. Vola sulla sinistra DC11 ma è Matuidi al 31′ a sfiorare il vantaggio con un tiro a colpo sicuro, decisivo Donnarumma d’istinto. Il ritmo si abbassa, la stanchezza si fa sentire, dopo l’ottimo inizio i bianconeri lasciano campo agli avversari. Al 40′ sinistro a giro di Ronaldo, blocca a terra il portiere del Milan. Il primo tempo si chiude con un tiro di Bonucci su azione d’angolo di poco a lato, poi dopo 3′ arriva il fischio di metà frazione.

POCHE EMOZIONI

Inizio ripresa, al 48′ cross di Bonaventura per Calhanoglu che di testa manda di poco a lato, subito pericoloso il Milan. Risponde la Juve con Dybala, due tentativi ma poca fortuna. Primi cambi, cresce la formazione di casa ma gli ospiti chiudono bene ogni varco. Provano con maggiore insistenza i bianconeri a trovare la via del gol ma il risultato non cambia. Triplo cambio per Sarri, al 71 gran salvataggio di Kjaer che anticipa De Ligt, pronto a ribadire in rete da pochi passi. Il difensore danese pericoloso poco dopo dall’altra parte del campo, colpo di testa di poco fuori ma Buffon vigile. Risponde la Juve con Dybala, sinistro a giro ma Donnarumma è attento e devia in calcio d’angolo. Girandola di cambi, ritmi sempre più bassi e partita che si avvia verso i minuti finali. Al 92′ pericolosi i piemontesi, buona palla di Dybala per Cuadrado che col destro da buona posizione manda sopra la traversa. A tempo ormai scaduto gran sinistro al volo di Alex Sandro, il numero uno rossonero respinge in calcio d’angolo. Finisce a reti bianche la partita, ai punti sicuramente meglio gli uomini di Sarri ma, soprattutto nella ripresa, ben pochi sussulti. La Juventus dunque vola in finale, dove affronterà la vincente della sfida di domani sera tra Napoli e Inter.

Ph Credits Juventus FC, vs Milan

The post Juventus-Milan 0-0, bianconeri volano in finale. Ronaldo sbaglia, Donnarumma non basta appeared first on Il resto del calcio.

]]>
https://www.restodelcalcio.com/juventus-milan-semifinale-coppa/feed/ 0
Coronavirus, nuovi casi positivi per Milan e Juve. I club rassicurano: “Sono in buone condizioni” https://www.restodelcalcio.com/coronavirus-nuovi-casi-serie-a/ https://www.restodelcalcio.com/coronavirus-nuovi-casi-serie-a/#respond Sat, 21 Mar 2020 20:04:01 +0000 https://www.restodelcalcio.com/?p=49533 MILANO. Si moltiplicano i casi di contagio da Covid-19 in Serie A, nel tardo pomeriggio Juventus e Milan hanno annunciato ufficialmente la positività di Paulo Dybala e Paolo Maldini, assieme al primo contagiata anche la fidanzata Oriana Sabatini mentre per il secondo è risultato positivo anche il figlio Daniel. COMUNICATO JUVE “Il calciatore Paulo Dybala […]

The post Coronavirus, nuovi casi positivi per Milan e Juve. I club rassicurano: “Sono in buone condizioni” appeared first on Il resto del calcio.

]]>
MILANO. Si moltiplicano i casi di contagio da Covid-19 in Serie A, nel tardo pomeriggio Juventus e Milan hanno annunciato ufficialmente la positività di Paulo Dybala e Paolo Maldini, assieme al primo contagiata anche la fidanzata Oriana Sabatini mentre per il secondo è risultato positivo anche il figlio Daniel.

COMUNICATO JUVE

“Il calciatore Paulo Dybala è stato sottoposto ad esami medici che hanno rivelato la sua positività al Coronavirus-COVID-19. Il calciatore, da mercoledì 11 marzo, in isolamento volontario domiciliare, continuerà ad essere monitorato e a seguire lo stesso regime. Sta bene ed è asintomatico”.​

COMUNICATO MILAN

“AC Milan comunica che il Direttore dell’Area Tecnica del Club Paolo Maldini, venuto a conoscenza di aver avuto un contatto con una persona positiva e avendo in corso sintomi da virosi, è stato sottoposto ieri a tampone che è risultato positivo al Coronavirus. Allo stesso modo il figlio Daniel, attaccante della Primavera rossonera aggregato alla Prima Squadra. Paolo e Daniel sono in buone condizioni e, dopo aver già trascorso oltre due settimane nella propria abitazione senza contatti esterni, come previsto dai protocolli medico-sanitari prolungheranno la quarantena per i tempi necessari alla completa guarigione clinica”.

The post Coronavirus, nuovi casi positivi per Milan e Juve. I club rassicurano: “Sono in buone condizioni” appeared first on Il resto del calcio.

]]>
https://www.restodelcalcio.com/coronavirus-nuovi-casi-serie-a/feed/ 0